Bizhan Bassiri (1954, Teheran) vive e lavora a Roma e San Casciano dei Bagni.

La ricerca artistica di Bizhan Bassiri inizia negli anni Ottanta con l'utilizzo di materiali diversi: superfici di cartapesta e di alluminio, ferro o in bronzo, elementi lavici, elaborazioni fotografiche. E' interessato al fluire magmatico della materia, attraverso diverse modalità: scultoree, luminose, attraverso videoistallazioni, comunque in relazione con lo spazio architettonico.
Il suo intento è inoltre quello di coniugare diversi linguaggi: quello artistico con quello poetico, letterario, teatrale e musicale attraverso una ricerca che trova fondamento nel suo ‘Manifesto del pensiero magmatico’.
Dalla prima personale, “Costante lento corpo”, alla Galleria Lucrezia Di Domizio, Pescara, ha realizzato numerose personali e collettive in Italia e nel mondo, tra cui: 1994, Jetztzeit, De Appel, Amsterdam; 1997, Engel: Engel, a cura di Cathrin Pichler, Kunsthalle, Vienna; 1999, The Opening, Gent; 2002, Ars aevi, Museum of Contemporary Art, Saraievo; 2004, Sorgente, Tophame-i Amire, Instanbul e Museo Archeologico di Napoli.

BIZHAN BASSIRI

artista: Bizhan Bassiri

download

Opere Disponibili
© 2003 OREDARIA TEMI E FORME DELL'ARTE SRL UNIPERSONALE