Marco Tirelli (1956, Roma) vive e lavora a Roma.

Marco Tirelli frequenta l'Accademia di Belle Arti di Roma dove si diploma in scenografia con Toti Scialoja. Tra le prime mostre ricordiamo la collettiva ‘Italiana. Nuova immagine’ a Ravenna (1980) e la presenza alla ‘Biennale di Venezia’ del 1981; al 1984 risale la prima mostra personale presso Galleria L'Attico di Roma nella quale presenta dipinti ad olio su carta intelata: in queste opere un medesimo elemento figurativo è ripetuto, accostato o sovrapposto, configurando una inedita tensione verso una concezione spaziale che, riprendendo la tradizione delle avanguardie, la rinnova in sintonia con il clima pittorico contemporaneo. A metà degli anni '80 trasferisce lo studio nei locali dell'ex pastificio Cerere in Via degli Ausoni, nel quartiere romano di San Lorenzo, che diventa in quel periodo un vitale centro propulsore della cultura artistica. Qui si tiene, nel 1984, la mostra ‘Ateliers’ in occasione della quale gli artisti residenti aprono i loro studi al pubblico. A partire dalla seconda metà degli anni Ottanta la sua ricerca formale e cromatica tende ad una maggiore essenzialità con strutture austere e armoniose, che si rifanno ad un’idea di canone di respiro classico: la luce diviene rivelatrice di una presenza e di un’apparizione che si esemplifica in forme slegate da una relativa mondanità e dal forte sentore metafisico. Nel 1985 partecipa alla collettiva ‘Anniottanta’ presso la GAM di Bologna e nel 1990 partecipa con una sala personale alla Biennale di Venezia e la Galleria Civica di Modena gli dedica una mostra personale. Nello stesso anno espone, con Sol Lewitt, all'American Academy di Roma e partecipa alla Biennale di Sidney. Nel 1997 ha vinto il premio Michetti e nel 2003 la GAM di Bologna gli ha dedicato un’ampia antologica.

MARCO TIRELLI

artista: Marco Tirelli

download

Opere Disponibili
© 2003 OREDARIA TEMI E FORME DELL'ARTE SRL UNIPERSONALE